Pineto, la vacanza per tutti i gusti e per tutte le età!

Perché scegliere Pineto?

  • Rimarrete incantati dalla suggestiva pineta per oltre 5 km
  • Vi innamorerete della sabbia finissima e d’orata con fondali bassi e sicuri 
  • La nostra città è stata premiata con l’assegnazione dell’Oscar Ecoturismo 2017
  • Vanta da anni il riconoscimento della bandiera blu per la qualità delle acque e dei sevizi
  • Ha ottenuto la bandiera verde come spiaggia a misura di bambino oltre alle 3 vele di legambiente 
  • Sul suo territorio troverete l’Area Marina Protetta Torre del Cerrano, il primoParco Marino d’Europa
  • La possibilità di una passeggiata panoramica da percorrere tra la Pineta Storica fino al Borgo Antico di Mutignano
COMUNE DI PIENTO
PARCO DELLA PACE
PINETA
Previous
Next

PINETO, UN MARE DI COLORI

Lasciati emozionare dalla nostra natura, perché Pineto vive dei suoi colori:
il blu del mare,
il verde della vegetazione,
e il giallo del sole,
presenti in ogni sua attività, dallo sport all’aria aperta ai frutti della terra da assaporare a tavola.
Ogni motivo è buono per scoprire Pineto, cittadina della riviera adriatica abruzzese che deve il suo nome alle caratteristiche, rigogliose, lussureggianti pinete che costeggiano il mare per diversi chilometri.
Pineto è attualmente una frequentata località balneare tra le più apprezzata del medio Adriatico e dal 2006 è insignita della Bandiera Blu d’Europa che certifica la qualità delle acque e l’alto livello dei servizi offerti.

Buon soggiorno nel nostro angolo di paradiso!

TORRE CERRANO
PARCO MARINO
AREA MARINA PROTETTA
Previous
Next

TORRE CERRANO

L’Area Marina Protetta Torre del Cerrano

È un lungo tratto di costa sabbioso ai piedi di una bella torre storica di avvistamento con dune e pinete naturali.
La spiaggia dell’area marina protetta di Torre del Cerrano è un angolo incontaminato d’Abruzzo che grazie alla pulizia e allo sviluppo sostenibile delle proprie spiagge, è stata premiata con la BANDIERA BLU 2016.
Torre del Cerrano è una delle antiche torri costiere del Regno di Napoli.
Deve il suo nome al vicino Torrente Cerrano.
La sua costruzione, così come oggi la vediamo, nella sua parte basale risale al 1568 anche se i lavori si eseguirono sulle rovine di una torre più antica già restaurata nel 1827.
Le visite guidate sono realizzate dalle guide del Cerrano.
Il percorso all’interno della torre prevede anche la tappa al Museo del Mare.

Oltre alle bellezze naturalistiche il parco marino annovera alcuni elementi di importanza storica, artistica e archeologica: la Torre di Cerrano, torre di avvistamento cinquecentesca, che è possibile visitare tuttora e i resti dell’antico porto di Atri, porto di epoca romana che ebbe il suo maggiore sviluppo nel VII secolo a.C.

Buone vacanze!

RISERVA NATURALE DEI CALANCHI
BASILICA DI ATRI
LA NOTTE DEI FAUGNI AD ATRI
Previous
Next

ATRI

Atri, capitale del Ducato

A pochi minuti dalla nostra struttura non potrete fare a meno di visitare uno dei centri storicamente e artisticamente più significativi dell’Italia centro-meridionale.
Situata a 442 metri sul livello del mare, Atri, è la regine delle colline teramane, la cosiddetta “perla”. L’antica città conserva tutte le tracce del suo lungo e intenso passato.
La sua storia è più antica di Roma, ha battuto addirittura moneta (le monete sono famose in tutto il mondo e alcuni esemplari si trovano al British Museam oltre che nel Museo di Atri) e ha dato il nome al Mar Adriatico. Ha dato i natali all’Imperatore Adriano e conserva, nelle sue tredici chiese, le tracce del passaggio di tutti i Grandi ordini religiosi (dai benedettini, ai francescani, ai domenicani agli Agostiniani).

La Basilica-Cattedrale (iniziata nel 1260 e terminata nel 1305) che ha l’unica PORTA SANTA, dopo Roma la cui apertura avviene il 14 Agosto per una settimana sorge su terme romane e conserva l’opera più grande (il Coro) del pittore rinascimentale più noto dell’Italia Centro-Meridionale: Andrea De Litio.
Atri si fregia di possedere ancora intatto l’unico teatro ottocentesco della provincia di Teramo che ha l’esterno della Scala di Milano e l’interno del teatro San Carlo di Napoli.
Il Palazzo degli Acquaviva (riedificato su edifici di età romana nel ‘300, fu ristrutturato nel sec. XVI), oggi sede comunale.
Tra i musei la città custodisce il Museo capitolare (ospitato in edificio del ‘400 che immette in chiostro a due ordini dei primi del ‘200), il Museo archeologico (in pregevole edificio del sec. XVIII), il Civico Museo Didattico degli Strumenti Musicali Medievali e Rinascimentali e ed è presente il monastero di clausura di Santa Chiara da ben 750 anni.
Non vi anticipiamo altro ma sappiate che da scoprire c’è molto altro ancora…

Buona visita tra cultura e gusto!

PRENOTA DIRETTAMENTE CON NOI

Ti garantiamo le migliori condizioni

LE NOSTRE OFFERTE

PROMOZIONI PER OGNI ESIGENZA

APRI

CENTRO BENESSERE

RISERVA LA TUA SPA PRIVE'

CLICCA QUI

INFORMAZIONI

CONDIZIONI E POLITICHE

LEGGI

RICHIESTA

DOVE SIAMO

(function(w,d,s,l,i){w[l]=w[l]||[];w[l].push({'gtm.start': new Date().getTime(),event:'gtm.js'});var f=d.getElementsByTagName(s)[0], j=d.createElement(s),dl=l!='dataLayer'?'&l='+l:'';j.async=true;j.src= 'https://www.googletagmanager.com/gtm.js?id='+i+dl;f.parentNode.insertBefore(j,f); })(window,document,'script','dataLayer','GTM-WR4F9L');